Pouteria campechiana: proprietà e benefici

Back to Blog
pouteria campechiana

Pouteria campechiana: proprietà e benefici

Ecco le proprietà nutrizionali, fitochimiche e medicinali di una pianta dell’America centrale che vanta un ampio impiego nella medicina tradizionale ed è oggetto di studi per lo sviluppo di nuovi nutraceutici.

La Pouteria campechiana, nota anche come canistel o sapote giallo, è una pianta originaria del Messico e dell’America centrale che è stata utilizzata nella medicina tradizionale per secoli. Negli ultimi anni, questa pianta è stata oggetto di studio per la sua composizione nutrizionale e fitochimica, nonché per le sue proprietà benefiche sulla salute.

La polpa del frutto contiene alti livelli di carboidrati, aminoacidi, carotenoidi, polifenoli, flavonoidi, vitamine B e C ed è una ricca fonte di minerali. Gli ingredienti di P. campechiana mostrano un ampio spettro di azioni farmacologiche, tra cui attività antimicrobiche, anti-obesità, antinfiammatorie e antiossidanti. La polpa del frutto è anche ricca di fibre alimentari e contiene principalmente saccarosio come zucchero totale, oltre ad acidi organici.

Anche il seme del frutto è una fonte di acqua, cenere, amido, proteine, grassi, zucchero riducente e vitamina C, nonché di aminoacidi essenziali e non essenziali. Inoltre, le foglie di P. campechiana contengono una quantità significativa di composti fenolici e flavonoidi.

Una recente pubblicazione ha analizzato le principali proprietà di questa pianta.

Lo studio

La Pouteria campechiana è conosciuta per i suoi molteplici benefici sulla salute, tra cui la sua attività antiossidante. Sia la polpa che la pianta stessa contengono numerosi composti antiossidanti, come la vitamina C, la vitamina E, i carotenoidi e i polifenoli.

Inoltre, la pianta è stata oggetto di studi per la sua attività antimicrobica. L’olio essenziale dei semi di P. campechiana ha dimostrato di avere una forte attività antimicrobica contro batteri Gram-positivi e Gram-negativi, mentre alcune sostanze estratte dalla corteccia e dalle foglie hanno mostrato una leggera attività contro alcuni batteri e funghi. L’estratto acquoso dei semi e le nanoparticelle sintetizzate con l’estratto dei semi hanno dimostrato un’attività antibatterica ancora maggiore.

Inoltre, la pianta ha dimostrato di avere effetti benefici sulla salute del cuore. L’estratto di P. campechiana, infatti, sembra esercitare un effetto vasorilassante e ipotensivo, oltre a ridurre la pressione arteriosa in ratti maschi. L’estratto di foglie, invece, ha dimostrato un effetto immunomodulatore sull’attività fagocitica e un effetto inibitorio sull’angiogenesi.

Possibili prospettive in campo nutraceutico

Gli autori hanno descritto due processi di sviluppo di nutraceutici a base di Pouteria campechiana. Il primo è la produzione di acido lattico attraverso la fermentazione e il secondo è la produzione di polvere e amido.

Per la produzione di acido lattico, sono stati studiati tre ceppi di Lactobacillus. Si è scoperto che L. casei ha prodotto la maggior quantità di acido lattico dopo 4 giorni di fermentazione.

Per la produzione di polvere, sono stati studiati diversi metodi di essiccazione, tra cui la liofilizzazione e l’essiccazione ad aria calda. La liofilizzazione ha prodotto una polvere migliore in termini di vitamina C, zucchero totale e contenuto totale di carotenoidi. Il pretrattamento della polpa della frutta prima dell’essiccazione ha avuto un impatto sulle caratteristiche qualitative della polvere.

I ricercatori hanno anche esplorato l’estrazione di polisaccaridi e pigmenti carotenoidi dal frutto di P. campechiana. I polisaccaridi estratti possono essere utilizzati come antiossidanti naturali e hanno mostrato attività antitumorale, antimicrobica, immunostimolante e promozione della guarigione delle ferite. Il pigmento carotenoide può essere estratto utilizzando metodi convenzionali come l’estrazione Soxhlet o la macerazione, o in modo non convenzionale utilizzando l’estrazione assistita da ultrasuoni. 

I pigmenti possono essere utilizzati per una varietà di prodotti come aceto, tè, vino, yogurt, marmellata, caramelle e biscotti, a maggior ragione considerando che il frutto di P. campechiana viene solitamente consumato come dessert, bevanda e ingrediente di insalata.

In definitiva, gli studi hanno dimostrato che la Pouteria campechiana promuove il benessere, ma sono necessari ulteriori studi per identificare i costituenti attivi e i meccanismi di azione. Gli autori suggeriscono inoltre di studiare l’estrazione dei polisaccaridi dal seme della pianta e di sviluppare ulteriormente prodotti contenenti P. campechiana per i consumatori.

FONTE: Journal of Functional Foods

Share this post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Blog